Resta in contatto

News

Calvano: “C’è voglia di rivincita tra tutti, Grosso vuole far gioco e punta molto ai movimenti”

Festeggiare il proprio compleanno facendo ciò che più si ama è sempre bello, così è stato oggi per Simone Calvano che è riuscito anche a trovare la via del gol

Un bel lancio per Bearzotti che ha aperto le marcature e poi la rete del momentaneo 5-0 oggi per Simone Calvano. Il centrocampista del Verona ha festeggiato con il primo test match stagionale il suo venticinquesimo compleanno. Uno degli uomini più positivi, nella disastrosa stagione dello scorso anno ha parlato proprio al termine della partta contro il Primiero, queste le sue parole rilasciate anche ai nostri microfoni:

Più per il gol non vedevo l’ora di iniziare questa nuova stagione. Peccato per l’anno scorso, ma non ci voglio più pensare. Ora concentriamoci su questo. Il mister ci insegna dei movimenti e noi cerchiamo di metterli in pratica, assieme a l’umiltà e la voglia di lavorare come singolo e come gruppo. Il mister vuole molto gioco, aiuta soprattutto noi centrocampisti a fare movimenti che non eravamo abituati a fare. Vuole improntare la sua tattica e noi siamo qui per ascoltarlo, cercando di mettere in campo quello che chiede“.

Riprendersi da un’annata come quella dell’anno scorso non sarà una cosa semplice, soprattutto dal punto di vista della morale: “Sicuramente una brutta batosta, ma siamo persone prima che giocatori e abbiamo tanta voglia di riscatto e sappiamo che possiamo fare meglio dell’anno scorso. Stiamo lavorando solo per arrivare al meglio al primo imoegno“.

Una metà di stagione molto positiva per il classe ’93 scuola Milan, che poteva portare a qualche sirena anche dalla massima serie italiana, ma da parte sua il giocatore garantisce: “La mia volontà è quella di rimanere, il Verona mi ha dato la possibilità di rimettermi in gioco dopo che in Serie A e in Lega Pro non avevo mai trovato spazio, sarà sempre grato alla società. Ora sta a loro vedere se puntare su di me, io come sempre ho fatto cercherò di dare sempre il massimo. Poi dipenderà dalla scelte, vedremo se le saprò accettare oppure no“.

Malgrado le soddisfazioni raccolte Calvano non può essere soddisfatto della stagione trascorsa: “Io sono contento a livello professionale perchè ho esordito in Serie A e perchè ho giocato partite importanti, ma siamo un gruppo, quando si retrocede è normale ricaderci assieme. E’ stato un anno negativo di conseguenza. Come persona sono abituato a crederci sempre, lo farò e son sicuro lo faranno anche i miei compagni. Serie B? Sarà complicata. Ci vuole legna, gioco, organizzazione di squadra, determinazione e voglia di ripartire da capo, quest’anno la B sarà molto difficile”.

L’ambiente però dopo la stagione deludente dello scorso anno è spento e prevenuto, sarà necessario ma complicato recuperarlo: “Capisco la delusione dei tifosi dopo l’anno scorso, noi non vogliamo porci obbiettivi, noi vogliamo pensare a lavoro e dare sempre il massimo, quello che succederà succederà. Io sono molto carico e con i miei compagni vogliamo dimostare che non siamo siamo quelli dell’anno scorso. Abbiamo voglia di rivincita. Cercheremo di farlo, sta a noi capovolgere la situazione. Qualcuno che mi ha impressionato? Ancora troppo presto per dirlo“, conclude il centrocampista.

1 Commento

1
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook

SETTI PUNTA INVECE ALLA CURVA/SALVADANAIO NON RINNOVATE GLI ABBONAMENTI.

Advertisement

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a VERONA su Sì!Happy
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News