Resta in contatto

Approfondimenti

Hellas Verona-Juve Stabia: analisi di una vittoria convincente

La squadra di Grosso vince alla prima uscita ufficiale al Bentegodi contro la Juve Stabia. E la prestazione dei gialloblù lascia ben sperare per la stagione alle porte

Il Verona vince e convince. A parte il rotondo 4-1 – sarebbe stato ancora più “cattivo” se in porta nella Juve Stabia non ci fosse stato Bacci – quello che è piaciuto dell’Hellas di Grosso è stata la mentalità.

ATTEGGIAMENTO POSITIVO. D’accordo la Juve Stabia e magari anche il Catania, prossimo avversario di Coppa, non saranno formazioni attrezzate come quella gialloblù ma una cosa è inconfutabile: la strada intrapresa da Silvestri e compagni è quella giusta. Pressing alto, cambio di modulo in partita e tanta qualità in mezzo al campo. Queste le caratteristiche più evidente della squadra che ha fatto il proprio esordio al Bentegodi.

HENDERSON PER SOGNARE. Se Gustafson ha ancora da smaltire i carichi di lavoro del ritiro, Henderson sembra già essere in forma campionato. Lo scozzese ha dettato ritmi e assist vincenti per i compagni. Grosso ha fatto bene a portarselo appresso dalle ceneri del Bari di Giancaspro.

Henderson gioca a testa alta ed è avvantaggiato da un fisico sì importante ma non troppo ingombrante. Insomma un centrocampista moderno che, se queste sono le premesse potrà diventare uno dei protagonisti non solo del Verona ma di tutto il campionato di Serie B.

PAZZO+DI CARMINE. Parliamoci chiaro: Setti (contestato anche ieri dalla Curva) ha sempre detto di essere un buon amministratore prima che un presidente e allora, purtroppo non si può prescindere dall’ingaggio dei due bomber gialloblù.

Il Pazzo viaggia a 1 milione e 350 mila euro l’anno mentre Di Carmine oscilla tra i 500 e i 600mila, a seconda del raggiungimento degli obiettivi. Somme davvero elevate se si considera che per il club poi alla fine sono il doppio o quasi. Se l’Hellas riuscisse a sostenere questa spesa, la Serie A sarebbe davvero molto vicina.

Grosso sta scegliendo o uno o l’altro ma in casa, o al bisogno, potrebbe decidere anche di farli giocare assieme. Prima di rimandare in giro Pazzini, forse, sarebbe meglio pensarci bene.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a VERONA su Sì!Happy
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti