Resta in contatto

Rubriche

Crotone-Hellas Verona, le pagelle gialloblù di CalcioHellas

Queste le valutazioni di CalcioHellas al termine della gara vinta dai gialloblù contro il Crotone

SILVESTRI 6. Il portiere gialloblù non fa nulla di eccezionale ma in ogni cosa che fa c’è attenzione e preparazione. Sorpreso nel finale sul tiro di Firenze. Bravo nel primo tempo su colpo di testa ravvicinato di Faraoni.

ALMICI 6,5. Spinge meno del solito ma dalle sue parti non si passa. Autoritario e sempre preciso nell’appoggio.

MARRONE 6. Il libero voluto da Grosso gioca praticamente in pantofole. Qualche contrasto aereo con Simy e nulla più. Prova sufficiente.

CARACCIOLO 6. Avrebbe meritato il gol dopo due minuti nel secondo tempo, ma Festa gli ha negato la gioia della rete. Si fa ammonire in modo sciocco, perché in ritardo su Simy.

CRESCENZI 5,5. Sbaglia tutto o quasi nel primo tempo quando Faraoni sembra Cristiano Ronaldo. Sale nella ripresa ma non fino alla sufficienza.

HENDERSON 7. Canta e porta la croce. Bravissimo a seguire la palla sul secondo palo e mettere dentro di sinistro il gol dell’uno a zero. Nel secondo tempo non perde mai la calma.

DAWIDOWICZ 6,5. Il polacco ingaggia duelli da far west in mezzo al campo. La sua forza fisica è impressionante. Utilissimo.

COLOMBATTO 7. Qualche volta si pesta i piedi con Dawidowicz ma gioca come sa. Con Laribi si trova a meraviglia e la manovra del Verona ne guadagna. Freddo in occasione della seconda rete gialloblù.

MATOS 6,5. Il brasiliano punta sempre gli avversari. Se ne va quasi sempre. Purtroppo non segna mai o molto poco. Nel secondo tempo fallisce da buona posizione il colpo del tre a zero.

TUPTA 6,5. Il ragazzo all’esordio stupisce tutti per maturità e personalità. Fallisce però un gol fatto ma nel secondo tempo dopo aver colpito il palo della porta del Crotone, fornisce a Colombatto l’assist per il gol.

LARIBI 6,5. Meno determinante rispetto alla gara col Carpi ma il suo sinistro tiene sempre in apprensione Festa. Positivo.

RAGUSA 5,5. Entra e gioca subito dei palloni interessanti ma poi fallisce un controllo che l’avrebbe messo a due passi da Festa per il possibile gol del 3-0.

CISSÉ SV. Venti minuti solo di sacrificio.

LEE SV. Troppo poco in campo per un giudizio.

GROSSO 7. Il Verona va anche senza Pazzini e Di Carmine, scusate s’è è poco. Squadra con gioco e idee, va in affanno solo alla fine.

Lascia un commento

Lascia una recensione

avatar
500
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a VERONA su Sì!Happy
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Rubriche