Resta in contatto

News

Serata triste al Bentegodi, il cuore è tutto per il piccolo Elia

Serata non particolarmente esaltante sotto tanti punti di vista: ci si aspettava anche un minuto di silenzio che non c’è stato

Alla fine il Verona non batte nemmeno il Crotone. Finisce uno a uno e continua l’agonia. Piove. È una serata triste. Poca gente allo stadio. Il cuore è tutto per lui, il piccolo Elia che il destino ha fatto volare nel cielo a tinte gialloblù a soli undici anni. Lo striscione in curva Sud è essenziale, toccante: Ciao Elia. L’arbitro Piccinini fischia e la maggior parte degli spettatori si aspettano il minuto di silenzio, negato da un regolamento, che nessun dirigente del Verona ha saputo o voluto infrangere, scrive L’Arena in edicola questa mattina. (…)

3 Commenti

3
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook

Sempre più tristi

Commento da Facebook

In effetti si poteva fare un minuto di silenzio . E magari impegnarsi di più per vincere e dedicare la
Vittoria a Elia

Commento da Facebook

VERGOGNA

Advertisement

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a VERONA su Sì!Happy
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News