Resta in contatto

Approfondimenti

Obiettivo raggiunto, ora testa ai play-off (con l’incognita Palermo…)

La sfida contro lo Spezia è in programma venerdì sera, ma il processo ai rosanero potrebbe cambiare tutto

Alla fine l’Hellas ce l’ha fatta: dopo gli ultimi due mesi da incubo, la cura Aglietti ha portato l’esito sperato, e così i gialloblù hanno staccato il pass per i play-off.

UN NUOVO INIZIO. La vittoria contro il Foggia non ha solo garantito al Verona l’accesso agli spareggi, ma ha anche “restituito” ai gialloblù i migliori Di Carmine e Laribi, due tra i giocatori più in ombra durante la gestione “grossiana”. Certo, in difesa c’è ancora molto da lavorare, ma (come tra l’altro già affermato durante la conferenza stampa post-partita dal già citato Aglietti) gli spareggi sono “un nuovo campionato”, al quale speriamo parteciperà una squadra altrettanto “nuova”.

IL FORMAT. Ma come funzionano i play-off? Provando a riassumerlo nel modo più conciso possibile, la quinta e la sesta in classifica affrontano in casa rispettivamente l’ottava e la settima in una partita secca, con la terza e la quarta che subentrano nel turno successivo (terza contro sesta/settima e quarta contro quinta/ottava, gara andata-ritorno), dal quale escono poi le due finaliste chiamate a giocarsi tutto negli ultimi 180 minuti. In questo momento, dunque, il prossimo futuro dell’Hellas si chiama Spezia, con appuntamento fissato alle ore 21 di venerdì 17 maggio.

L’INCOGNITA. Diciamo “in questo momento” perché il processo al Palermo potrebbe ovviamente sparigliare le carte per quanto riguarda date e avversari. La sentenza di primo grado è infatti attesa per domani, ma è probabile che la cosa si dilunghi, costringendo i vertici della Lega di Serie B a posticipare gli spareggi (e ciò farebbe sicuramente comodo ad Aglietti, il quale avrebbe un po’ di tempo in più per lavorare). Inoltre, se i rosanero venissero effettivamente retrocessi all’ultimo posto, tutte le squadre qualificate ai play-off scalerebbero in avanti di una posizione, con il Verona che dunque si ritroverebbe quinto e dovrebbe affrontare la “nuova” ottava classificata, ossia il Perugia. L’appuntamento è quindi fissato a domani, quando probabilmente anche la Lega deciderà il da farsi.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti