Resta in contatto

News

Palermo, i giocatori si ribellano: “Privati della nostra dignità”. Il comunicato

I giocatori rosanero si ribellano alla sentenza che li condanna alla Serie C. Tutti si sono presentati in conferenza stampa ed il portiere Pomini ha letto il comunicato

Con una nota apparsa sul sito ufficiale del Palermo, i giocatori rosanero hanno espresso il proprio pensiero dopo la sentenza che ha decretato in primo grado la retrocessione in C del club:

Come protagonisti principali quali siamo, non riusciamo a trovare alcuna giustificazione per il comportamento del Consiglio Direttivo della Lega B che, alla presenza di componenti in potenziale conflitto di interessi e senza un criterio oggettivo o una potestà normativa, decide di prendere una decisione che stravolge le regole a campionato ormai concluso. Ci chiediamo:

 – su quali basi si è deciso di far disputare i play off, quando è stato emesso solo un primo grado di giudizio?
– con che criterio i nostri colleghi del Foggia Calcio hanno perso il diritto a disputare i play out?

Rivendichiamo come calciatori del Palermo Calcio il diritto di poterci guadagnare sul campo la vittoria attendendo, quantomeno, la pronuncia della Corte d’Appello Federale. A quel punto accetteremo il verdetto qualunque esso sia. Ma fino ad allora faremo sentire in ogni sede opportuna e possibile la nostra voce perché siamo stati depredati della nostra dignità. Ci hanno tolto il diritto di sudare per un traguardo.

Ci facciamo rappresentanti di una città ferita, di persone che hanno voglia di urlare che, in uno Stato di diritto, così non funziona, che non si possono calpestare i diritti con un colpo di penna deciso in potenziale conflitto di interessi. Continueremo la nostra lotta fino a quando ci sarà possibile accompagnati dall’AIC, con l’intenzione di far valere e tutelare i nostri diritti.

23 Commenti

23 Comments

  1. Commento da Facebook

    maggio 15, 2019 a 10:22

    In Inghilterra nei dilettanti subito

  2. Commento da Facebook

    maggio 15, 2019 a 10:43

    Ma no dei soldi….😂😂😂ridicoli

  3. Commento da Facebook

    maggio 15, 2019 a 12:00

    ma andate a cagare

  4. Commento da Facebook

    maggio 15, 2019 a 12:13

    Tutti complici altro che dignità

  5. Commento da Facebook

    maggio 15, 2019 a 13:33

    Se la società fa porcate, inutile sta li a parlar di dignità!!!!!
    Fatevi sentire contro Zamparini e compagnia bela

  6. Commento da Facebook

    maggio 15, 2019 a 13:33

    Se la società fa porcate, inutile sta li a parlar di dignità!!!!!
    Fatevi sentire contro Zamparini e compagnia bela

  7. Commento da Facebook

    maggio 15, 2019 a 13:46

    non vedo grandi proteste dai loro colleghi delle altre squadre….. vorrei vedere i giocatori del palermo se in questa situazione ci fossero il Lecce o il Brescia….. con la conseguente promozione diretta in A per il Palermo…. parlerebbero ancora di “lesa dignità”?

  8. Commento da Facebook

    maggio 15, 2019 a 13:56

    Il campo parla,il calcio è un gioco,la politica,il potere produce schiavi,persone da governare e dominare.Lazzaro alzati e cammina,cammina da solo, non hai alcun bisogno.Basti,ti basti.

  9. Commento da Facebook

    maggio 15, 2019 a 14:06

    Tanti di quei giocatori non dovrebbero essere nemmeno lì. Acquistati con soldi inesistenti

  10. Commento da Facebook

    maggio 15, 2019 a 14:23

    Secondo la mia opinione non bisognava aspettare la fine del campionato per farli andare in C perché non penso che il problema è nato l’ultima giornata di campionato c’era da subito o sbaglio? Quindi errore 2 volte, in più così il campionato è stato tt una farsa

  11. Commento da Facebook

    maggio 15, 2019 a 14:45

    🤣🤣🤣…ditelo a Zamparini… è lui che vi ha privato, bluffando sulla contabilità e sui bilanci….

  12. Commento da Facebook

    maggio 15, 2019 a 15:17

    Poverini….😔😔😔😔 🐒db😡😡😡😡😡

  13. Commento da Facebook

    maggio 15, 2019 a 15:38

    Simie

  14. Commento da Facebook

    maggio 15, 2019 a 15:44

    Mi spiace per voi, ma DOVETE prendervela con il vostro ex presidente. “La legge è uguale per tutti”

  15. Commento da Facebook

    maggio 15, 2019 a 16:14

    Quel che si è sbagliato si paga mi dispiace x voi ma è giusto così

  16. Commento da Facebook

    maggio 15, 2019 a 16:30

    Hanno ragione perché hanno giocato bene

  17. Commento da Facebook

    maggio 15, 2019 a 17:29

    Dovevano sparire da tempo

  18. Commento da Facebook

    maggio 15, 2019 a 18:13

    In che lingua comunicavano? Tutti stranieri…

  19. Commento da Facebook

    maggio 15, 2019 a 18:34

    Cmq una cosa è certa i play off nn li faranno mai. Puntano sicuramente a una penalizzazione anche corposa tipo 20 punti ma rimanere in b ma sn pure pieni di debiti.

  20. Commento da Facebook

    maggio 15, 2019 a 19:04

    Prendetevela con i vostri capi

  21. Commento da Facebook

    maggio 15, 2019 a 19:10

    Capisco l’amarezza dei calciatori e dei tifosi del Palermo, ma devono prendersela col signor Emmezeta che dopo aver rovinato il Venezia si è spostato a Palermo riuscendo a portare la squadra in serie A approfittando di trucchi contabili, finte vendite e chissà cos’altro.

  22. Commento da Facebook

    maggio 15, 2019 a 20:40

    la dignità…mi facciano il piacere …gli operari delle febbriche che chiudono quelli si possono lamentare no chi prende tanti soldi e fa la bella vita

  23. Commento da Facebook

    maggio 16, 2019 a 13:32

    La legge e legge, la dignita e un altra cosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News